Questo capitolo ti affiancherà come una guida completa nell’ottimizzazione del tag title per raggiungere così il successo SEO sperato.

Il tag title è un tag HTML presente nell’head di ciascuna pagina web e fornisce uno spunto sugli argomenti trattati nella stessa.

Si trova principalmente nei risultati del motore di ricerca e nella finestra del browser, mentre non è visibile all’ interno della pagina. 

Di per sé ha poca influenza sulle classifiche organiche, ma, abbinato a contenuti di qualità, diviene un elemento di grande rilievo, tanto che titoli del tag mancanti, duplicati e scritti male possono avere un impatto negativo sul tuo risultato SEO. 

Otto sono gli aspetti importanti da considerare quando ti occupi della sua ottimizzazione.

Il contesto della pagina all’interno del sito

Prima di creare un tag title ottimizzato, devi individuare il contesto della pagina a cui si riferisce e come è collocata nella gerarchia generale del sito web. Perciò la mappatura di quest’ultimo e l’individuazione della collocazione delle singole pagine è fondamentale, soprattutto per i siti di grandi dimensioni, per i quali scrivere tanti tag title diversi può essere difficile.

Più ti addentri nel sito, più il tag title deve essere specifico. 

Vediamo l’esempio di tag title di un e-commerce nei diversi livelli:

  • Home Page: regali del testimone dello sposo e regali unici da uomo sul The Man Registry.
  • Categoria prodotto: set per barbecue e utensili regalo per il testimone dello sposo sul The Man Registry.
  • Prodotto: set di 5 utensili personalizzati per barbecue sul The Man Registry.

Importanza dei contenuti nella pagina

Il prossimo passo per capire dove la pagina debba stare nella gerarchia del sito web è quello di valutare i suoi contenuti.

Il tag title è di grande impatto per i motori di ricerca e per gli utenti quando introduce l’argomento della pagina e le parole chiave sono usate nel corpo del testo, nell’attributo alt, nella meta descrizione, nell’ URL e in altre posizioni della pagina.

Scrivere il tag title ignorando i contenuti è quindi un lavoro sprecato.

Per legare al meglio gli argomenti, nel tag title dovresti usare le stesse keyword che hai utilizzato nei tuoi testi.

Tag title unici

I tag title devono assolutamente essere unici. Se, al contrario, vengono ripetuti identici per più pagine, risultano totalmente inutili ai fini del posizionamento e in molti casi ti accorgerai del fatto che i motori di ricerca li ignorano, usando per il link blu della SERP altri contenuti presenti nella tua pagina. 

Troverai invece i tag title “errati” nella Google Search Console o sui report di Bing Webmaster Tools, da cui potrai trarre i dati per risolvere i tuoi problemi o fare qualche esperimento con gli strumenti di analisi on-page.

Se hai tag title duplicati, aggiungine altri personalizzati.

Usa le opzioni dinamiche quando possibile

Le opzioni dinamiche permettono di codificare semanticamente i tag title di siti di grandi dimensioni o con un numero elevato di dati dinamici come, per esempio, gli e-commerce.

Generalmente i sistemi di gestione dei contenuti e le piattaforme dei siti Web 

generano automaticamente il tag title, ma, se desideri ignorarli o personalizzare il tag title predefinito, è sempre consigliabile lavorare col tuo sviluppatore o all’interno delle impostazioni della piattaforma in modo da ridurre il più possibile l’intervento manuale.

Un esempio di una struttura dinamica potrebbe includere parte del testo standard

in tutti i tag della pagina del prodotto, indicando il nome specifico dei prodotti.

Vuoi provare ad avere accanto professionisti del contenuto?

Intento della ricerca e uso delle keyword  

Conoscere l’intento della ricerca dei tuoi utenti e quali keyword usano è basilare per l’ottimizzazione dei tag title. Quante volte siti con contenuti di alta qualità passano inosservati solo per questa trascuratezza? Quindi non dimenticare mai di selezionare accuratamente le tue keyword con gli appositi strumenti.   

Il tuo obiettivo per avere un il tag title ben ottimizzato è abbinare la composizione di parole da te usata con ciò che può essere cercato, raggiungendo così il punto focale del contenuto della pagina.

Call to Action nella SERP

Inserire nel tag title un richiamo alla Call To Action (invito all’azione) è una buona strategia per ottenere più click. È perciò necessario avere una visione chiara dei tuoi contenuti e di cosa desidera il tuo utente. Se i tuoi obiettivi sulla singola pagina sono troppi, può essere difficile concentrarsi sulla giusta Call To Action e, in tal caso, è sempre conveniente frammentarli in più pagine.

Ricorda che il tag title verrà mostrato come testo nel link blu della SERP, quindi il tuo obiettivo deve essere quello di rispondere alla domanda o necessità di chi effettua la ricerca ed è indispensabile farlo nell’arco dei massimo 70-71 caratteri che Google fa apparire nella SERP. 

Non esagerare

Non esagerare con tag title ripetitivi e spam.

I motori di ricerca sono focalizzati sul contesto,  non semplicemente sull’uso letterale delle parole chiave, sulla loro frequenza o densità.

Scegli parole chiare sull’argomento e inseriscile nel tag title.

Puoi anche usare aree lunghe della pagina per elaborare e costruire ciò che ti occorre, ma evita sempre di ripetere troppe volte la stessa parola, come riportiamo nel seguente esempio di tag title errato: “Regali Groomsmen, Regali Groomsman, Regali per uomini, Regali unici”.

Mantieni la prospettiva dell’effetto del Tag Title

Mantieni la prospettiva dell’effetto del tag title senza dargli troppa enfasi o importanza.

Certamente potresti notare un piccolo balzo in avanti nell’ottimizzazione grazie ai tag title sul tuo sito, ma non è solo questa la chiave del successo SEO. Potremmo dire che un buon tag title è il punto di partenza ed è poi importante ottimizzare la tua pagina in tutti i suoi aspetti.

Per raggiungere la cima alle SERP dovrai apportare piccole correzioni e modificare meticolosamente anche le parole minori per vedere come influiscono sulle classifiche di posizionamento.

Conclusione

Arriviamo così alle conclusione che il tag title è solo uno dei tanti elementi che vanno a delineare un’ accurata strategia SEO. Di per sé non è infatti un dettaglio significativo, ma, se unito a tutti gli altri fattori on-page all’interno di una singola pagina e all’insieme di tutte le pagine di un sito web, può portare al successo.

Un’azione strategica per migliorare il traffico è anche la Call to Action nella SERP in cui esso appare.

Tag title troppo brevi, duplicati, pieni di parole ripetitive o addirittura mancanti influiscono negativamente sulla SEO.

Assicurati perciò sempre di avere tag title funzionali al tuo piano di ottimizzazione.

Ci piacerebbe scrivere contenuti per aiutarti nel tuo business

Sabrina Santoro

Sabrina Santoro

Copywriter

Ho sempre scritto tanto per me, per fermare i momenti speciali. Grazie alla scrittura ho immortalato luoghi e persone preziose, che solo con pochissimi ho condiviso.
Oggi compongo anche testi per le aziende, per trasmettere la loro anima sul web e avvicinarle a tutte le persone che sono interessate alla loro attività. Lo faccio con passione, interpretando l'impegno e la determinazione dei committenti.
Trovo me stessa sparsa tra le pagine di certi grandi, soprattutto ne "La bella estate" del Pavese e libero le mie parole urlando, stonata come pochi, tutte le canzoni degli ultimi 70 anni, pur avendone io ancora parecchi meno.

Pin It on Pinterest

Shares