Se vuoi sapere cosa significa GOOGLE PANDA, leggilo nel nostro Dizionario SEO. Si tratta di un algoritmo che classifica i siti web in base alla qualità dei loro contenuti. Come? Considera alcuni parametri, ad esempio se sono di valore per l’utente, come sono scritti e se si tratta di contenuti copiati da altri.
A febbraio 2011 Google SearchLiason, account Twitter ufficiale per le comunicazioni legate al mondo Search, aveva annunciato attraverso un tweet l’introduzione di Google Panda e il suo obiettivo.

L’aggiornamento è pensato per ridurre il ranking dei siti di scarsa qualità. Con “scarsa qualità” si intendono tutti quei contenuti:
· poco esaustivi e pertinenti con l’argomento trattato;
· copiati da altri;
· sovraottimizzati, quindi creati appositamente per intercettare il traffico di determinate query;
· con un’elevata frequenza di rimbalzo (bounce rate);
· che impiegano molto tempo nel caricamento e hanno una struttura confusa;
· non autorevoli e con backlink di alta qualità assenti;
· con molta pubblicità.

Se Panda penalizza chi non soddisfa i suoi requisiti, premia i contenuti di qualità. Attenzione, quindi, a cosa pubblichi nel tuo sito. Non solo, l’algoritmo può colpire il sito intero invece di un’unica pagina. Essere penalizzati da Panda significa scendere di posizione nelle, o peggio, sparire totalmente.
In questo senso, si comporta come Google Penguin. Ne ho già parlato nel Dizionario SEO, se vuoi scoprire di cosa si tratta vai a leggere l’articolo.

Per capire se il tuo sito è stato colpito da Panda, analizza il tuo numero di pagine presenti nelle SERP e la loro posizione. La parola d’ordine è monitoraggio.
Google Analytics può esserti utile per analizzare il traffico generato sul tuo sito da Google e quindi capire se, l’algoritmo, ci ha messo il suo zampino.

Per scongiurare scopiazzamenti puoi usare Copyscape, programma per scovare contenuti web copiati. Facile da usare, ti basta inserire l’URL della pagina.
Oltre a questo, tieni sempre a mente la richiesta di Google. Focalizzati sull’offrire un’esperienza di valore per l’utente, non creare contenuti esclusivamente per i motori di ricerca.

Se vuoi avere ulteriori informazioni o ti interessa sapere se hai subito una penalizzazione da Google Panda, contatta i nostri esperti SEO, saranno felici di darti una mano.

Vuoi migliorare il posizionamento del tuo sito?

Anna Pastorelli

Anna Pastorelli

Studentessa in creatività e design della comunicazione

Curiosa e determinata amo scrivere da sempre. Da bambina pensavo sarei diventata scrittrice, crescendo ho cambiato idea. Lo ammetto, cambio idea facilmente ma su una cosa sono sicura: intendo trasformare la mia passione in una professione. Vivo circondata dalle montagne ma amo il mare, scontato? Mi piace viaggiare e quando non sono a casa porto sempre con me un taccuino. Non si sa mai. E’ proprio nei momenti più impensabili che le parole lottano per appoggiarsi su carta…meglio quindi essere preparati. Libro preferito? Kitchen, di Banana Yoshimoto.

Pin It on Pinterest

Shares