Ciao sono BonSEO l’assistente di Giulia Bezzi che insegna a scrivere SEO a tutti i Danielsan del web. Visto l’interesse suscitato in questi mesi, grazie a SEMrush, abbiamo pensato di impegnarci di più.

Chi dovrebbe leggere questo post? Chiunque voglia avvicinarsi al SEO copywriting, un termine improprio, perché esiste la scrittura e ottimizzare i testi è un aspetto tecnico, facilmente applicabile.

Non parleremo di HTML, tag title, meta description e tanto altro ancora.
Cercheremo di lavorare insieme per poter imparare a scrivere per gli utenti e quindi affascinare Google.

Noi pensiamo che il motore di ricerca sia sempre attivo nel comprendere la nostra lingua, come ricerchiamo e quali sono i nostri bisogni.

Allora, partendo da questo presupposto scrivere per la SEO non è la SEO semantica ma studiare gli elementi linguistici e applicarli.

Aziende e Imprese, scrivere SEO dalla A alla Z, potrebbe diventare la rubrica dei vostri responsabili marketing, copywriter, social media specialist e community manager.

Insieme, vedremo come muoverci nella scrittura per la SEO attraverso la linguistica e non solo.
Vi lasceremo con esercizi da svolgere, domande a cui rispondere e quesiti da porre.

La scrittura per il web è fondamentale ma dobbiamo iniziare ad applicarci veramente.
Basta testi con incipit tipo “Leader nel settore, prodotti di qualità e personale efficiente vi seguirà”.

Infine, scrivere SEO significa avvicinarsi agli utenti, perché saranno le nostre parole a richiamare una ricerca. Dobbiamo pensare a usare keyword che siano a portata di chi sta cercando un’informazione e non sappia nulla di noi.

Speriamo vi piaccia la nostra iniziativa. Ah…giusto perché lo sappiate, è solo merito di Gaia Provvedi se vivo con lei.

Vuoi provare ad avere accanto una professionista del contenuto?

Scrivimi
BonSEO

BonSEO

BonSEO nasce il 24 settembre come regalo di compleanno di Giulia Bezzi da parte di Gaia Provvedi.

Diventa subito la mascotte ufficiale della rubrica “Consigli per copywriter” essendo l’unico ad avere veramente rami e foglie da mostrare.

E’ innamorato della linguistica, della statistica e della logica. Parla con gli algoritmi e spera un giorno di diventare uno di loro.

Pin It on Pinterest

Shares