E per la SEOSPIRITO INTERVISTA: Isabel Colombo!

Come sempre non ruberò spazio alle premesse, le mie interviste canterine sono decisamente “lunghette” e preferisco lasciare spazio all’intervistato. E ora mi fermo e leggo con te, sorseggiando un caffè in tazza grande.

1 – “Piccolo Spazio Pubblicità” – di Vasco Rossi Racconta chi sei, cosa fai e come lo fai

Isabel Colombo, 33 anni (di già??), varesotta, sono una Consulente di Comunicazione “dal Cuore”. In pratica, aiuto i professionisti e i piccoli imprenditori ad esprimersi autenticamente attraverso la propria professione e li guido nella scelta degli strumenti giusti per farlo.

Come lo faccio? Attraverso incontri one-to-one, consulenze di comunicazione, corsi dal vivo (a proposito: il prossimo è dedicato a chi ha appena cominciato un’attività o vuole farlo a breve! Vita da Startupper – Come comunicare la tua attività quando parti da zero ….e insomma, sfruttiamolo ‘sto spazio pubblicità!!) e fra poco anche corsi online, subito acquistabili a un prezzo piccolo piccolo e scaricabili al volo.

2 – “I migliori anni della nostra vita” – di Renato Zero Nella tua carriera quali sono stati i momenti più belli?

Quelli in cui ho realizzato che ce l’avrei potuta fare da sola… quando mi sono lanciata in questa avventura, non avevo la minima idea di voler aprire un’attività in proprio! L’idea è nata disegnando una farfalla (il simbolo del mio primo marchio), davanti alla tv… una mia amica grafica mi ha aiutata e puf! dopo qualche mese mi sono licenziata da un contratto a tempo indeterminato ..e ho capito che magari ero destinata ad altro e che potevo farcela.

Altri momenti, gli incontri con persone fantastiche che mi hanno aiutata in momenti difficili, in cui volevo mollare tutto. Ho imparato che chiedere aiuto a volte è ciò che ti salva. E grazie a loro ho ritrovato la forza di andare avanti e soprattutto, di voler comunicare “dal cuore”.

3 – “Pensiero Stupendo” – di Patty Bravo Per chi vorresti lavorare e perché?

Per me. Perché voglio “cantare” ed esprimermi attraverso il mio lavoro, fregandomene di cosa pensa la gente. Quando ci riesco, è la cosa che mi dà più gioia e mi fa sentire più vitale ed energica che mai.

E poi, per tutti coloro che stanno facendo un percorso simile. Che hanno perso la voce e non sanno come ritrovarla, specialmente nella loro attività professionale. Mi è successo che qualcuno mi ringraziasse per quello che avevo aiuto a fare …. in quel momento, sarei scoppiata a piangere dall’emozione.

Intervista a Isabel Colombo

4 – “Vieni a vedere perché” – di Cesare Cremonini Vieni a vedere perché, tu che leggi l’articolo, mi piace il lavoro che svolgo

Vieni a vedere perché la curiosità ripaga sempre. Perchè aprirai gli occhi e vedrai che “Sì, è possibile!” che si possa fare il proprio lavoro e divertirsi al tempo stesso. Che non è vero che bisogna reprimere le proprie passioni e relegarle alla vita privata, ma che possiamo raccontare e raccontarci anche quando siamo in ufficio o scriviamo un post. Che è quello che faccio nel blog di BitterSweet.

5 – “E poi” – di Giorgia I tuoi prossimi progetti?

Voglio assolutamente far partire i corsi online. Vorrei creare dei percorsi semplici ed economici, per tutti coloro che brancolano nel buio e sono alla ricerca di qualcosa di chiaro e immediato per iniziare a riflettere su di sè. E poi mi piacerebbe diventare un’influencer :D.. manie di protagonismo! Che già sto provando a portare alla luce con il mio ultimo progetto #caffeintazzagrande, un video format YouTube che sono davvero soddisfatta di aver fatto!

6 – “Il ricordo di un istante” – di Riccardo Cocciante Ricordi qual è stato il momento preciso in cui hai deciso di lavorare in questo settore?

Nel settore comunicazione.. forse da sempre. Dai tempi dell’università, quando ho deciso di fare Scienze della Comunicazione. Non sapevo ancora bene cosa significasse “comunicare”, per me. Mi hanno sempre interessata la psicologia e il mondo degli eventi, infatti ho cominciato dall’organizzazione di eventi. E’ stato un percorso di evoluzione naturale, in cui mi sono fatta guidare dalle sensazioni. Per me l’essere umano e le relazioni restano qualcosa di magnetico e assolutamente sacro e misterioso.

7 – “Le tasche piene di sassi” – di Jovanotti Ci sono sassetti che vorresti toglierti, che ti hanno amareggiato o che ti amareggiano ancora?

Ehhhhh come no!! I sassetti ci sono e saranno sempre. Clienti che non hanno compreso il lavoro che volevo fare con loro, persone che dovrebbero sostenerti e invece ti tirano giù.. ce n’è di ogni. Però senza questi sassetti non sarei stata portata a fare delle scelte. O a sviluppare l’autostima e la fiducia nelle mie sensazioni. Che in realtà, sono ancora sottosviluppate per i miei gusti!! Ma se mi guardo indietro a quando avevo 25 anni…. cavolo se ne ho fatta di strada! E questo anche grazie alle scelte e alle difficoltà incontrate.

8 – “Tre cose” – di Malika Ayane Tre sono le cose che devi ricordarti di fare…quali?

  1. Fare la spesa
  2. Portare il cane a fare la passeggiata
  3. Ricordarmi di lavorare sempre su di me e non dare nulla per scontato. Di tenere la mente aperta e di imparare che quello che sapevo ieri, forse oggi non è più valido. Ma allo stesso tempo, di sviluppare una capacità percettiva che sarà sempre con me e mi permetterà di districarmi nella confusione.

lavorare con le PMI

9 – “Splendide Previsioni” – di Franco Battiato Il web è sempre più importante nelle nostre vite. L’Italia deve ancora iniziare a sfruttare davvero questo potenziale mercato. Come li vedi i prossimi anni in questo settore?

Mah, sono piuttosto ottimista. Diciamo che la velocità non è una prerogativa italiana…. siamo molto attaccati alla tradizione e alla storia e in effetti siamo conosciuti nel mondo anche per questo. Però vedo spiragli anche in questo senso. Non credo che la nostra cultura ci permetterà mai di “rimpiazzare” le relazioni a tu per tu con il web, come invece può accadere in altre parti del mondo. E questo forse è un bene. Spero però che le persone riescano a capire sempre di più che il web non è “il male assoluto”, ma uno strumento. Come tale, può essere usato a fin di bene, o a fin di male. A noi la scelta.

10 – “Un piccolo aiuto” – di Renato Zero Me lo dai un piccolo consiglio spassionato per crescere nella mia professione?

Lavora per priorità. Sia nella vita privata che in quella professionale. Io per esempio sono una persona che sa essere molto disorganizzata… mi faccio prendere da millemila idee, progetti, preoccupazioni.. voglio seguire 18 cose in una volta e finisco per farne mezza.

Allora devo fermarmi, fare un respiro profondo e chiedermi “Aspe.. resettiamo!”

E ricomincio dall’organizzazione delle priorità. Che stabilisco in base a cos’è importante per me nella mia vita, non in base all’urgenza.

Abbiamo finito. Ma non posso chiudere l’intervista senza un #SEOSPIRITO pensiero. Quindi…Ciò che vuoi, come vuoi io non cambierò una parola…

….ma che figa st’intervista con i titoli delle canzoni :D!!!! Si può dire?

Vabbeh, provo a fare la seria: in linea con il tuo #SEOSPIRITO, spero davvero che un giorno impareremo tutti ad esprimerci per chi realmente siamo, a non aver paura dei giudizi e ad accettare gli altri per la loro unicità. E che riusciremo a comunicare tutto questo a gran voce!!

 

Grazie Isabel, le speranze a volte diventano realtà. Basta solo continuare a crescere tutti insieme e portare avanti le passioni come fai tu. Ho finito il caffè…la prossima volta vengo a berlo nel tuo studio!

Accresci la tua visibilità online. Insieme possiamo!

Contattami
Giulia Bezzi

Giulia Bezzi

Ti aiuto ad avere un posto nella prima pagina di Google a farti conoscere dai tuoi futuri clienti

Tutto ciò che riguarda i contenuti online sono il mio pane quotidiano. Ciò che faccio è evitare che tu finisca nella seconda pagina di Google, che è un po’ come la cantina di casa. E per poterti aiutare in questo difficile compito, strutturo i tuoi contenuti, li scrivo o te li correggo perché ti aiutino a posizionarti in alto. Quando siamo certi di essere sulla buona strada, ti propongo la mia strategia per farti conoscere meglio e ti lascio con una bella dose di formazione. Mi piace pensare che mi chiamerai per nuove sfide e avrai voglia di provare da solo a rendere unico il tuo business online.

Pin It on Pinterest

Shares