Ti presento un altro membro del #SEOSPIRITO TEAM con questa intervista. Roberto Cantaboni, web design ma anche tanto altro, una persona eclettica il nostro Jerry Design e davvero un grande personaggio. Pronti?

1- Piccolo Spazio Pubblicità di Vasco Rossi. Racconta chi sei, cosa fai e come lo fai

Sono Roberto Cantaboni, faccio il graphic designer, mi piace molto però definirmi un creativo, è ciò che faccio e ciò che sono.

Cerco di unire creatività e passione ogni giorno nel mio lavoro, per generare qualcosa di molto speciale, a volte addirittura geniale.

2- I migliori anni della nostra vita di Renato Zero. Nella tua carriera quali sono stati i momenti più belli?

Ho lavorato 8 anni in un’agenzia pubblicitaria di Verona, che ringrazio e che mi ha fatto crescere.

Ora sono freelance da pochi mesi ma mi sento libero, forse con poche certezze economiche ma più libero. Cerco di far diventare questo periodo il mio momento magico.

3- Pensiero Stupendo di Patty Bravo. Per chi vorresti lavorare e perché?

Mi piacerebbe lavorare (ma sempre come freelance) per Brand molto conosciuti e su grandi progetti, per mettermi alla prova ma soprattutto per poter creare cose sempre più speciali.

Sono sicuro di poter dare qualcosa in più di tutti gli altri nel mio campo.

4- Vieni a vedere perché di Cesare Cremonini. Vieni a vedere perché mi piace il lavoro che svolgo

Il mio lavoro è molto creativo, libero e poetico. Cosi come sto affrontando la mia vita ogni giorno. Ogni lavoro è una nuova sfida meravigliosa, che affronto con professionalità, competenza e con un pizzico di pazzia e di poesia.

5- E poi di Giorgia.  I tuoi prossimi progetti?

Nei miei prossimi progetti sicuramente entra in gioco #SEOSPIRITO, e la voglia di collaborare con grandi professionisti. Ma voglio anche continuare a mettere passione in ogni piccolo progetto al quale lavoro, perché è la passione che fa la differenza nel mio settore.

6- Il ricordo di un istante di Riccardo Cocciante. Ricordi qual è stato il momento preciso in cui hai deciso di lavorare in questo settore?

Finite le superiori, (nel 1988) volevo fare la scuola di grafica pubblicitaria che c’era a Milano, dentro il castello Sforzesco…bellissima. Mi piaceva, ma facevo solo disegnini, caricature… insomma piccole cose, mentre alla selezione c’erano ragazzi che uscivano dal liceo artistico sicuramente molto più preparati di me. Ovviamente non sono passato. Quindi, in quel frangente ho abbandonato il sogno e fatto altri lavori.

Solo nel 2004 ho ripreso in mano il mio sogno e mi sono iscritto alla scuola Internazionale di Venezia, dove ho passato due anni bellissimi ma durissimi, che mi hanno preparato e fatto diventare cio che sono ora.

Nel 2006 mi son diplomato ed ho coronato finalmente il mio sogno.

Ora sono quello che ho sempre sognato di essere (beh quasi), ma faccio un lavoro che amo tanto.

7- Le tasche piene di sassi di Jovanotti. Ci sono sassetti che vorresti toglierti, che ti hanno amareggiato o lo fanno ancora?

Cerco di essere sempre positivo e propositivo e di seminare amore anche nel mio lavoro. A volte i risultati ottenuti o le persone che si incontrano li attiriamo noi stessi, sia positivi che negativi. Se camminiamo a piedi nudi difficilmente entreranno dei sassolini…no?

8- Tre cose di Malika Ayane. Tre sono le cose che devi ricordarti di fare…quali?

  • volermi bene
  • guardare ogni giorno l’alba
  • ridere ogni giorno.

9- Splendide previsioni di Franco Battiato. Il web è sempre più importante nelle nostre vite. L’Italia deve ancora iniziare a sfruttare davvero questo potenziale mercato. Come li vedi i prossimi anni in questo settore?

Inutile dire che il web sarà ed è già ora (anche se solo in parte) il protagonista indiscusso della nostra vita.

In Italia è vero che non si sta ancora sfruttando a pieno, ma si sa… siamo sempre indietro quei 10 anni, rispetto ad altri paesi industrializzati. Son sicuro che nei prossimi anni il web esploderà con tutte le sue potenzialità, commerciali, culturali, social e comunicative.

10- Un piccolo aiuto di Renato Zero

Per crescere nella propria professione bisogna fare 3 cose:

  • Studiare per tenersi aggiornati (nella parola aggiornati c’è la parola giornat, questo significa che è da fare ogni giorno)
  • Saper Ascoltare
  • Ricordarsi i primi due punti

 

E il #SEOSPIRITO pensiero???

 

Mi piace molto l’idea di network che sta alla base di #Seospirito, e sono onorato di farne parte.

 

Pin It on Pinterest

Shares