Intervista a Paolo Verdiani, per la categoria Advertising e che ho tampinato su G+ fino a diventare il suo peggior incubo. Da Pistoia e con tantissimo affetto te lo presento:

1- Piccolo Spazio Pubblicità di Vasco Rossi. Racconta chi sei, cosa fai e come lo fai

Sono un consulente di Web Marketing e Comunicazione Online che aiuta imprenditori e professionisti a trovare la miglior metodologia per proporre i propri prodotti e servizi sul web, sono orientato in particolare al mondo delle PMI, ma collaboro anche attivamente con importanti agenzie italiane ed internazionali, mi occupo principalmente di Google AdWords e SEO Copywriting, mettendoci l’anima e spesso anche delle ore di sonno.

2- I migliori anni della nostra vita di Renato Zero. Nella tua carriera quali sono stati i momenti più belli?

Momenti belli ce ne sono stati diversi, se devo però specificare quelli in assoluto più gratificanti sono stati: il giorno in cui ho guadagnato i miei primi euro da un’attività che mi ero praticamente costruito da solo ed il secondo senza dubbio quando un cliente mi ha chiamato dicendomi di aver fatto la più grossa vendita dell’anno con un cliente trovato da me.

3- Pensiero Stupendo di Patty Bravo. Per chi vorresti lavorare e perché?

Anche questa domanda è una di quelle a cui non riesco a dare una risposta precisa, prima di tutto perché io quando lavoro mi immedesimo talmente tanto nel business che vado a trattare che è come se lo facessi mio, quindi in sostanza è un po’ come se lavorassi sempre per me, posso quindi soltanto dare la risposta generica che vorrei lavorare per tutti coloro che hanno la mente aperta e lo spirito imprenditoriale di affrontare nuove sfide e strategie diverse da quelle che hanno messo in campo fino ad oggi.

4- Vieni a vedere perché di Cesare Cremonini. Vieni a vedere perché mi piace il lavoro che svolgo

Mi piace il lavoro che svolgo in primis perché amo aiutare le persone ed indirizzarle al meglio nel loro cammino professionale, non ci sono soddisfazioni al pari di quella di vedere un cliente soddisfatto e con nuovi programmi e progetti per la sua attività.

5- E poi di Giorgia.  I tuoi prossimi progetti?

Fare un viaggio a Zanzibar prima possibile! Scherzi a parte, progetti ce ne sono molti in cantiere, alcuni imminenti, altri a scadenza un po’ più lunga, fra di essi c’è anche quello che prevede di comprare un po’ di tempo per realizzarli tutti, non ho ancora trovato dove lo vendono però.

6- Il ricordo di un istante di Riccardo Cocciante. Ricordi qual è stato il momento preciso in cui hai deciso di lavorare in questo settore?

Certo che si, non posso sicuramente dimenticarlo, lo racconto spesso perché alle persone ancora oggi nel 2015 sembra strano che un ex vivaista e barman si lanci in un mondo apparentemente lontano anni luce, a dire il vero a pensarci oggi sembra strano anche a me.

Comunque, la “folgorazione” l’ho avuta dopo una grande delusione lavorativa, in quel momento avevo perso le speranze di poter continuare a fare quello che amavo e mi sono messo a cercare quelle 3 paroline magiche che sicuramente anche parecchi di voi avranno digitato: “guadagnare online”, dopo un paio di fregature ho capito quale fosse la strada giusta da seguire e mi si è aperto un mondo, da lì non mi sono più fermato.

7- Le tasche piene di sassi di Jovanotti. Ci sono sassetti che vorresti toglierti, che ti hanno amareggiato o lo fanno ancora?

Sicuramente la non professionalità dilagante in questo mercato, dove sedicenti maghi del settore spuntano fuori come funghi per poi sistematicamente sparire dopo pochissimo tempo, avendo spesso però avuto l’occasione di illudere tutta una serie di malcapitati che si sono voluti fidare e che, conseguentemente, rimangono scottati e diffidenti, in sostanza non sono amareggiato ma proprio incazzato con chi infanga il nostro lavoro.

8- Tre cose di Malika Ayane. Tre sono le cose che devi ricordarti di fare…quali?

La prima è di ricominciare a scrivere sul blog, da troppo tempo ormai fermo causa mancanza di tempo, la seconda è che se non faccio un po’ di ordine sulla scrivania rischio di perdere anche il Pc e la terza è di rispondere più velocemente alle mail di Giulia

(NdR: forse lo tampino un po’ troppo???)

9- Splendide previsioni di Franco Battiato. Il web è sempre più importante nelle nostre vite. L’Italia deve ancora iniziare a sfruttare davvero questo potenziale mercato. Come li vedi i prossimi anni in questo settore?

Senza dubbio negli anni a venire la rete farà da padrona in tutte le tipologie di mercato, per cui ho due visioni molto precise, dove da una parte ci sono i consulenti come me per i quali ci sarà parecchio da fare, dall’altra le aziende italiane, la maggior parte delle quali non sono ancora pronte al debutto online e rischiano veramente di esser lasciate fuori dal mercato se non prendono velocemente provvedimenti.

10- Un piccolo aiuto di Renato Zero

Per crescere in una professione come la nostra il consiglio migliore che posso dare è quello di NON MOLLARE mai, anche se ci sono momenti in cui sarebbe molto più semplice farlo e dai quali sono passato frequentemente pure io, oltre ovviamente a quelli più banali, come restare sempre aggiornati, curiosi e con la voglia di confrontarsi e sperimentare.

Sai come funziona vero? E’ ora del tuo #SEOSPIRITO pensiero

Preferisco non avere nessun cliente, piuttosto che anche uno solo insoddisfatto

Pin It on Pinterest

Shares