In questo articolo vorrei introdurvi ad una delle mie passioni attraverso alcuni suggerimenti sul “Come fare SEO con Linkedin“. La mia passione è applicare le tecniche per il posizionamento nei motori di ricerca per qualsiasi produzione di contenuti compresi i social. E Linkedin fa proprio al caso mio. Guarda quanto è bello il risultato di ricerca, ovvero il rich snippet, potrai vedere la tua headline.

rich snippet linkedin luca bozzato

Attento, se la cambi oggi non aspettarti un cambiamento domani e poi cerca di mantenerla, non appena la cambi o modifichi altre parti, dovrai dare il tempo agli spider di rileggere e codificare nuovamente il risultato. Ciò che conta è che hai la ricchezza di due righe in più da poterti giocare. Aggiungi informazioni ancora prima di entrare nel profilo, diventando più competitivo di altri.

E non è finita qui, facciamo altre due prove. La prima: andiamo a prendere all’interno del riepilogo, che tanti ancora escludono pensando sia più importante elencare tutte le esperienze lavorative, una parola chiave e cerchiamola.

Attenzione: per facilitarmi il compito e farti vedere solo che è il caso di pensarci quando si scrive su Linkedin.

Ho utilizzato “azione per la realtà mutante” che non ha sicuramente forza nella ricerca. Ma guarda la qualità di ciò che mostra Google:

ricerca scrittura potente regina moretto

Hai sia l’headline che parte del tuo riepilogo. Io ti esorto a rivedere entrambi, spesso il summary lascia spazio alla parte Esperienze, un lungo elenco delle nostre mansioni.

Lascia perdere e utilizza tutti i 2000 caratteri a disposizione, comprensivi di spazi, per farcire di SEO il tuo “chi sei”. Infine, ultimo consiglio su come fare SEO con Linkedin.

Se sai utilizzare bene gli strumenti del web, sito, pulse e SlideShare (comprato da Linkedin) c’è da aprire la bocca dallo stupore:

ricerca guida completa luca bozzato

Il primo risultato è il post di Luca Bozzato sul suo Selfmarketing (dell’aggiornamento precedente tra l’altro), il secondo è il pulse che lui ha scritto per quest’ultimo upgrade, il terzo e il quarto sono dell’Assistenza e il quinto è la presentazione di Luca. Certamente su chiavi molto competitive bisognerà lavorarci bene, ma l’essenza non cambia:

Se sai come fare SEO con Linkedin puoi accaparrarti qualche posticino carino in SERP.

E non solo: se impari a scrivere bene cercando di applicare le tecniche SEO in tutti i tuoi contenuti vedrai che avrai soddifazioni molto forti.

Scrivere per essere trovati non è noioso: basta allenarsi a farlo e vedrai che avrai molte più chance sia nei motori di ricerca classici, ma anche all’interno di social, forum, multiblog.

Questo perché quando il nostro cervello deve ricercare, ormai, lo fa alla Google: vede una stringa, digita delle parole, queste corrispondono al riassunto di ciò che a lui serve. Se te non le stai usando nel testo stai fresco.

E certo, ci avviciniamo sempre più alla lettura intelligente degli algoritmi.

Forse, un giorno non molto lontano, scriverò un articolo sulle “Imprese del Nord Est” senza mai nominare la parola “Azienda del Triveneto” e verrò in ogni caso trovata. Ma, se anche succedesse, dovresti comunque farti trovare scrivendo frasi che potrebbero essere ricerche.

Ed infine, mi sono permessa di mettere immagini di altre persone. Sono Luca Bozzato e Regina Moretto e con loro collaboro a DRITTIALCUORE, un progetto che ci vede impegnati a creare nelle Aziende strategie per il web vincenti che portino il sorriso grazie all’unione di Linkedin + Scrittura Potente + SEO.

Se hai voglia di capire come lavoriamo insieme ti basterà seguirci durante i nostri momenti di Blab con #LinkedinClinic: un momento in cui regaliamo la nostra consulenza, a chi ha motivazioni speciali, per avere profili che conquistano.

Seguimi e se hai voglia fammi sapere cosa ne pensi. Io ti aspetto!

Accresci la tua visibilità online. Insieme possiamo!

Contattami
Giulia Bezzi

Giulia Bezzi

Ti aiuto ad avere un posto nella prima pagina di Google a farti conoscere dai tuoi futuri clienti

Tutto ciò che riguarda i contenuti online sono il mio pane quotidiano. Ciò che faccio è evitare che tu finisca nella seconda pagina di Google, che è un po’ come la cantina di casa. E per poterti aiutare in questo difficile compito, strutturo i tuoi contenuti, li scrivo o te li correggo perché ti aiutino a posizionarti in alto. Quando siamo certi di essere sulla buona strada, ti propongo la mia strategia per farti conoscere meglio e ti lascio con una bella dose di formazione. Mi piace pensare che mi chiamerai per nuove sfide e avrai voglia di provare da solo a rendere unico il tuo business online.

Pin It on Pinterest

Shares